SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

LORENZO VIOTTI

Festival del Maggio Musicale Fiorentino

L'idillio per grande orchestra Im Sommerwind (Nel vento d'estate) fu scritto da Anton Webern nel 1904, ispirato a una poesia di Bruno Wille. Composto secondo le linee dello Jugendstil, unisce il principio contrappuntistico a un aumento del volume e delle tensioni prima del finale. Questa composizione giovanile precede il primo lavoro scritto in catalogo, la Passacaglia per orchestra op. 1, che fu composta nel 1908 e segna la fine del suo apprendistato con Schonberg e l'inizio del cammino di Webern "verso la nuova musica". Il poema sinfonico L'isola dei morti fu composto nel 1909 da Sergej Rachmaninov ispirandosi alla famosa serie di quadri del pittore svizzero Arnold Bocklin, in cui una piccola isola rocciosa con alcuni cipressi, immersa nelle acque, e' avvicinata da una piccola barca con su un uomo avvolto in un sudario funebre. Le Danze sinfoniche op. 45 nascono nel 1940, inizialmente per pianoforte a quattro mani: Rachmaninov le provava nella sua villa a Beverly Hills con un altro grande pianista, Vladimir Horowitz. L'idea di trasformare la composizione in un balletto svani' con la morte del coreografo Fokin, rimanendo pero' nel nome. Programma Anton Webern Im Sommerwind, idillio per grande orchestra Sergej Rachmaninov L'isola dei morti, op. 29 Anton Webern Passacaglia per orchestra, op. 1 Sergej Rachmaninov Danze sinfoniche, op. 45

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Nel frattempo, in altre città d'Italia...