Firenze

I CAMERISTI DEL MAGGIO - ALESSIO BONI

Festival del Maggio Musicale Fiorentino
Lo spettacolo - legato alla figura di James Joyce, uno dei piu' grandi autori di narrativa del XX secolo - e' costruito sugli innumerevoli interessanti spunti musicali presenti nei suoi testi, nelle sue poesie e nella sua biografia: la musica torna in tutti i momenti nodali del suo complesso percorso esistenziale e questo reading musicale si muove proprio sulla musica, intesa come componente costante, presenza fondamentale e imprescindibile nella vita e nell'opera di Joyce. James Joyce ha provocato una rivoluzione copernicana nella letteratura occidentale, al punto che, dopo di lui, l'arte della scrittura non e' mai piu' stata la stessa. Carmelo Bene defini' l'Ulisse come "il libro della storia umana". Anche se lo hanno veramente letto in pochi (come ancor di meno il successivo e addirittura piu' complesso Finnegans Wake) questo e' il romanzo piu' determinante del ventesimo secolo. Eppure quella sua moderna Odissea si sviluppa nell'arco di una singola giornata di un uomo qualunque. L'intenzione dell'autore e' quella di raccontarci i pensieri che si susseguono nella mente dei personaggi come un flusso ininterrotto che si ramifica in mille rivoli per associazione di idee. Si mescolano linguaggi diversi e la piu' minuta banalita' del quotidiano si intreccia con la cultura, con la filosofia, con l'inconscio e con le pulsioni del corpo. Programma Letture da Joyce Chamber Music

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare