SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

30 disegni e una scultura di Gaetano Pesce in mostra a Firenze

Maestà tradita

Gaetano Pesce inaugura a Firenze le nuove sale espositive del Museo Novecento ed espone in Piazza Santa Maria Novella una scultura monumentale site-specific dedicata alla condizione della donna oggi. La mostra “Maestà tradita”, promossa dal Comune di Firenze e organizzata da Mus.e con la consulenza storico-artistica di Sergio Risaliti e Vittorio Sgarbi, sarà aperta dal 21 ottobre 2016 all’8 febbraio 2017.

 

L’artista, designer, architetto, creatore di icone della nostra epoca come la celebre Up, fin dalla fine degli anni ’60 ha messo al centro della propria ricerca interdisciplinare proprio la donna, e con essa l’intero universo femminile, collegando in questa sua intuizione gli aspetti più profondi e arcaici dell’essere femminile alla realtà sociale, politica ed economica del nostro tempo. Antropologia, storia dell’arte, sociologia, folclore, biopolitica, geopolitica: nel suo approccio Gaetano Pesce abbraccia tutte le tecniche e le diverse fonti culturali per riproporre esperienze e informazioni in forme fantastiche, sperimentando immagini e materiali con una libertà espressiva e iconografica assolutamente esemplari.

 

In Piazza Santa Maria Novella, Pesce esporrà una scultura inedita, concepita per lo spazio pubblico, in relazione con il contesto storico-artistico-religioso. Si tratta di una monumentale figura di donna, avvolta in un lungo mantello, una sorta di mater matuta, ma anche archetipo ispirato alla “Maestà” cristiana, e quindi eco contemporaneo di quella celeberrima “Madonna Rucellai ” commissionata nel 1285 a Duccio di Boninsegna dalla confraternita dei Laudesi per la cappella della compagnia in Santa Maria Novella, poi spostata alla fine del cinquecento nella cappella Rucellai della chiesa domenicana, e infine trasferita agli Uffizi nel XX secolo.

 

Nel Museo Novecento, il percorso espositivo si snoda tra le nuove sale espositive e la Cappella interna, in un’esposizione dalla doppia valenza: performativa e antologica. Con trenta disegni, di cui moltissimi inediti, viene ad essere rappresentata l’evoluzione, dagli anni Sessanta ad oggi, di quella che è stata la tematica fondamentale di uno dei più grandi interpreti dell’arte e dell’architettura contemporanea: quella della donna come centro del mondo, e del femminino come forza creativa assoluta. Ogni sala costituirà un’installazione multisensoriale che comunica attraverso odori, sostanze liquide, suoni, elementi vari, la difficoltà di essere donna in un mondo ancora dominato dalla omogenea e conservativa natura maschile. La mostra è ricca di momenti performativi che coinvolgono il visitatore in un viaggio emotivo e sensoriale sviluppato senza retorica ma con poetico, crudo espressionismo. L’evento ha quindi un carattere esemplare in quanto avviene in una città che ha fondato i canoni della bellezza universale a partire dal maschile, centro dell’universo, esaltando la corporeità virile come tempio di virtù e coraggio, di forza e divino ingegno. In piazza Santa Maria Novella, la Maestà tradita si pone in definitiva come immagine dialettica a quella di molta statuaria rinascimentale, in particolare dei ‘giganti’ di Piazza Signoria.

Per maggiori informazioni

  • 4.00 € - Ridotto
  • 10.00 € - Intero
  • 09:00 - 18:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Strike a Pose

Strike a Pose

  • Uscita:
  • Regia: Ester Gould, Reijer Zwaan
  • Cast: Luis Camacho, Oliver Crumes, Salim Gauwloos, Jose...

Alla fine degli anni Ottanta poter condividere il palcoscenico con Madonna era il sogno di molti artisti. Un sogno che...

In programmazione in questi cinema
Amore e inganni

Amore e inganni

  • Uscita:
  • Regia: Whit Stillman
  • Cast: Kate Beckinsale, Xavier Samuel, Emma Greenwell,...

Inghilterra, fine XVIII secolo. L'affascinante giovane vedova Lady Susan Vernon si reca in vacanza a Churcill per...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...